03 ottobre 2013

Trofiette profumate al pesto di basilico e pistacchi



In estate arriva il momento del taglio del basilico, il profumo dell’orto. Ok, si fa il pesto, vai! :-)
Eppoi arriva un altro sacco di basilico appena tagliato dell’orto di amici.
I pinoli scarseggiano…. Pero’ ho un mucchio di pistacchi ;-)
Benissimo: farò il pesto con i pistacchi!
Se pero’ qualcuno preferisce usare i pinoli, basta usare la quantità prevista per i pistacchi.

Il risultato e’ strepitoso.
Consiglio l’assaggio, nessuno se ne pentira’, sicuro!

Un piccolo trucco: perche’ tutto deve essere rigorosamente freddo, olio, ingredienti e attrezzatura compresi?
Perche’ così il pesto resta chiaro, non si ossida con la temperatura e in più se usiamo anche l’olio freddo si aiuta la salsa a non ossidarsi tramite l’ossigeno. Per questo occorre subito sigillare il pesto con l’olio…..

Questi trucchi, e tanto altro ancora, li ho appresi leggendo negli anni tantissimi libri, riviste, siti e blog. In particolare per questa ricetta è stato fondamentale l'apporto dato da Dario Bressanini nel suo articolo "Le ricette scientifiche: il pesto (quasi) genovese", che trovate qui.


Ingredienti:
70 gr di foglie di basilico, lavate, asciugate e messe a riposo in luogo fresco (se ci stanno, in frigo)
30 gr di pistacchi
Olio EVO freddo da frigo q.b. (circa 1/2 bicchiere
2spicchi di aglio, possibilmente fresco, tenuto in frigo per qualche ora
4 cucchiai tra parmigiano e pecorino grattugiato oppure solo parmigiano
Sale, una pizzicata.
250 gr di trofie fresche
2 patate a pasta gialla, piccole o 1 grande


Attrezzatura:
Tritatutto, tenuto in freezer per almeno un paio d’ore


Preparazione:
pesiamo la giusta quantità di basilico, mettiamolo nel tritatutto, premendo bene. Aggiungiamo i pistacchi, l’aglio e un po’ di olio.

Facciamo andare l’apparecchio a impulsi, per non scaldare il pesto.

A meta’ della tritata aggiungiamo il resto dell’olio e il formaggio. Continuiamo a frullare a piccole dosi, finche’ e’ sminuzzato ma non crema.
Dovrebbe venire cosi’:


Poniamolo in un barattolo di vetro e copriamo d’olio perfettamente.
Mettiamo a bollire l’acqua della pasta e appena bolle saliamo. Aggiungiamo le patate sbucciate e tagliate a piccoli cubi. Lasciamo cuocere 5 minuti, poi aggiungiamo la pasta.
A cottura, scoliamo ma conserviamo un po’ di acqua di cottura.
Condiamo col pesto ( per due persone ne servira’ circa la meta’ della dose preparata), aggiungiamo un po’ dell’acqua di cottura e giriamo bene.
Impiattiamo e portiamo subito in tavola, guarnendo i piatti con un ciuffo di basilico e, se piace, con un tritino di pistacchi.
Trofiette al pesto di basilico e pistacchi

con questa ricetta partecipo allo "Spread Joy Contest: Variazioni e Sinfonie sul Pesto" de L'L'Angolo delle ghiottonerie