27 giugno 2014

Spaghetti Hansel e Gretel, ovvero con acciughe, capperi e briciole dipane croccanti


C'era una volta una coppia di signori che avevano tanti figli. 
Certo, potevano pensarci prima, ma un brutto giorno si resero conto che non sarebbero riusciti a sfamarli tutti, quindi decisero furbamente di disfarsi dei due piu' piccoli, i cui nomi erano Hansel e Gretel. 
Cosi' con una scusa li portarono nel bosco e li abbandonarono, sperando che riuscissero a cavarsela in qualche modo.
Hansel, che era piu' sviciu e che probabilmente aveva capito che qualcosa non stava andando nel verso giusto, si porto' appresso un pagnottone di pane nascosto nella camicia, fingendo probabilmente un gonfiore addominale.
Senza farsene accorgere dai genitori, lungo la strada lasciava cadere delle bricioline, pensando che cosi', seguendo la traccia a ritroso, sarebbe facilmente riuscito a tornare a casa assieme alla sorellina.
Non aveva fatto i conti con la strega cattiva che viveva nel bosco, la quale era dotata di un discreto appetito ma, oramai sdentata, era diventata vegetariana per ovvi motivi di igiene orale.  
La vecchia strega aveva adocchiato la scia di mollichine che lasciava il ragazzino e le raccoglieva scrupolosamente man mano che venivano sparse sul terreno. 
D'altronde come non capirla: erano almeno 50 anni che non assaggiava un po' di pane fresco!
Arrivata a casa con un bel sacchetto di briciole, la strega apri' la dispensa e trovo' solo spaghetti, capperi e acciughe sott'olio.
Inizia così' la favola degli spaghetti alla Hansel e Gretel, che naturalmente si persero nel bosco ma poi vennero adottati dalla strega e, una volta diventati adulti, aprirono un ristorante nella vecchia casa del bosco.....

Liberamente tratto dalla favola dei fratelli Grimm.

Tipico piatto siculo: ingredienti "poveri" e dai sapori intensi e decisi, facile da preparare e tutto sommato abbastanza leggero.
Perfetto per una spaghettata di mezzanotte o un pranzo con amici non programmato.
Ottimo anche in abbinamento con un secondo di pesce.
Le dosi sono, al solito, per due persone.

Ingredienti:
3-4 acciughe dissalate o sott'olio
1 panino di grano duro meglio se un po' raffermo
2 cucchiai di capperi dissalati
1 grosso spicchio di aglio, possibilmente fresco
8 cucchiai di olio EVO 
200 gr di spaghetti (qui ho usato quelli integrali)

Preparazione:
Mentre aspettiamo che  l'acqua per la pasta bolla, mettiamo il pane raffermo nel tritatutto e frulliamo per ottenere grosse briciole.
In una padella facciamo scaldare 4 cucchiai di olio con l'aglio tritato a pezzi non troppo piccoli e lasciamolo appassire, senza farlo colorire.
Aggiungiamo le acciughe e facciamole sciogliere. Aggiungiamo i capperi e le briciole di pane, alziamo il fuoco al massimo e lasciamo che il tutto diventi croccante, rigirando con un cucchiaio di legno. Bastera' qualche minuto.
Nel frattempo buttiamo la pasta, scoliamola al dente in una zuppiera e aggiungiamo qualche altro cucchiaio di olio a crudo, mescolando bene.
Aggiungiamo la miscela croccante, giriamo velocemente e portiamo subito in tavola.