28 novembre 2014

Torta sbrisolona alla nutella


Una torta friabile buonissima, sgranocchiosa, profumatissima, che si sbriciola mentre si taglia e si assapora, e ti lascia con la voglia di continuare a mangiarne un'altro pezzettino....e poi un'altro...e poi...un'altro, magari piccolo...e poi ancora una briciola...e..

Davvero una delizia, da provare assolutamente!!!
Ho modificato la precedente ricetta con questa versione gluten free, senza farina, mettendo solo amido di mais e fecola di patate, e devo dire che e' ancora meglio dell'originale, friabilissima, croccante e sbriciolosa.  Questa dose e' per una teglia di 22 cm e per circa 8 persone.

Ingredienti
70 gr di amido di mais
30 gr di fecola di patate
100 gr di fumetto di mais ( farina macinata finissima)
40 gr di mandorle tritate non troppo piccoli
40 gr di nocciole tritate a pezzi non troppo piccoli
80 gr di zucchero di canna
100 gr di burro (possibilmente bavarese)
1 tuorlo e 1/2 albume
1/2 cucchiaino di semi di vaniglia
1 pizzicone di bicarbonato
150 gr circa di nutella ( ma la dose e' a piacere)
Qualche nocciola e qualche mandorla da sistemare sulla superficie della torta prima di infornare.

Attrezzatura:
Teglia apribile o, ancora meglio, cerchio in metallo regolabile da 22 cm, imburrato e infarinato (o oliato con lo staccante) quindi sistemato su una teglia ricoperta di carta forno.

Preparazione:
Uniamo tutti gli ingredienti solidi: farine, mandorle, zucchero e bicarbonato nella ciotola dell'impastatrice (frusta k), e misceliamo a velocita' bassa.
Tagliamo il burro a cubetti piccoli e uniamoli alle polveri, assieme alle uova.
Misceliamo brevemente, finche' si forma una pasta sabbiosa con grumetti di 1-2 cm.
Attenzione a non miscelare troppo altrimenti si brucia la pasta.


Sistemiamo meta' impasto sul fondo della teglia, cercando di compattare senza premere, lasciando a grossi grumi, quindi livelliamo grossolanamente con il dorso di un cucchiaio ( o cerchiamo di pareggiare con un coltello).
Scaldiamo la nutella al microonde per un paio di minuti in modo da renderla fluida, quindi cerchiamo di spalmarla sulla torta, usando un cucchiaio,  ma lasciando libero un cm dal bordo.


Ricopriamo col resto del briciolame, sempre evitando di compattare, e livelliamo grossolanamente la superficie. Aggiungiamo le nocciole e le mandorle sulla superficie, sistemandole qua e la.
Anche se la pasta non viene compattata in questa fase, niente paura, verra' unita dalla cottura in forno.

Inforniamo a 160 gradi per circa 45 minuti, o comunque a doratura esterna, stando attenti a non bruciare il fondo.
E' una torta che non permette la "prova stecchino" in quanto molto asciutta, la cosa migliore da fare per vedere se e' cotta e' verificare il colore e sentire il profumino.
All'uscita del forno sara' ancora piuttosto morbida, occorre toccarla il meno possibile, quindi sara' meglio farla raffreddare completamente prima di togliere la tortiera, altrimenti si rischia di romperla.








Condividete le vostre esperienze, domande e suggerimenti per migliorare la ricetta, lasciando un commento qui sotto! 
Mandatemi le foto su: forchettaecucchiaino@ gmail.com.

Grazie!
 

23 novembre 2014

Torta al cioccolato "nuvola" di Nigella Lawson

Questa e' una torta al cioccolato senza farina, quindi e' gluten free.
Deve venire proprio cosi', con la superficie spezzettata e leggermente piu' bassa al centro. 
Durante la cottura si gonfia molto, poi raffreddandosi collassera' abbassandosi e manterra' una crosticina esterna, mentre internamente ha una consistenza tipo "mud cake", molto umida, compatta e cioccolatosissima.
Dopo averla provata una prima volta, rispetto alla ricetta originale ho tolto un po' di zucchero in quanto l'ho trovata, a mio parere, troppo dolce, col risultato che il ciccolato fondente si perdeva parecchio e sembrava al latte ( si prevedevano 175 grammi, io ne ho messi 130) e ho aggiunto un po' di liquore in piu'. Il risultato finale e' una torta che sa piu' di cioccolato fondente, mentre il liquore e' quasi impercettibile.
Ingredienti
250 gr. di cioccolato fondente
125 gr. di burro
6 uova
130 gr. di zucchero semolato
 4 cucchiai di rhum
1 pizzico di sale
500 ml. di panna da montare
zucchero a velo q. b.
cacao amaro q. b.

Preparazione:
Sciogliamo il cioccolato con il burro tagliato a cubettini nel micro onde x 5 min a 170, poi spatoliamo fino a sciogliere e amalgamare i due ingredienti.
Nell'impastatrice, frusta a fili, sbattiamo due uova intere e quattro tuorli con 60 gr. di zucchero e un pizzico di sale; quando il composto sarà ben lavorato aggiungiamo il cioccolato morbido col burro e il liquore.

In un altro contenitore montiamo i quattro albumi per qualche minuto,  quindi aggiungiamo lo zucchero rimanente e continuiamo finché non saranno montati a  meringa dura.


Amalgamiamo i due composti con un coltello a lama liscia, inserendo cucchiaiate del composto degli albumi in quello con il cioccolato.

Versiamo in in una tortiera di 22 cm ricoperta con carta da forno (io iso il cerchio in metallo a diametro variabile, quindi uso la carta forno solo sul fondo e ungo le pareti con lo staccante) quindi mettiamo in forno caldo a 180° per circa 30/40 minuti.




La torta sarà pronta quando la superficie sarà completamente rappresa e inizierà a fare le prime crepe.




Facciamo raffreddare la torta nella tortiera; la torta dovrebbe "collassare", ovvero dovrebbe abbassarsi mantenendo i bordi alti.

Ecco una fettina....



Condividete le vostre esperienze, domande e suggerimenti per migliorare la ricetta, lasciando un commento qui sotto! 
Mandatemi le foto su: forchettaecucchiaino@ gmail.com.

Grazie!




Torta ligure di riso e zucchine

 
Questa torta salata, tipica della Liguria - in particolare di Sanremo e dintorni- e' molto delicata, leggera ma anche molto gustosa.
Si prepara anche in modo piuttosto semplice, in quanto sia la sfoglia che il riso e le verdure si possono preparare il giorno prima per essere assemblate al momento della cottura.
E' molto versatile: si puo' presentare sia come antipasto o finger food, sia come merenda, come piatto unico o anche per secondo piatto.
Assolutamente da provare!

Ingredienti:Per una teglia di pasta 30x40 cm
Per la pasta:
200 gr di farina
100 gr di acqua tiepida
20 -25 gr di olio
5 gr di sale


Per il ripieno:
1 kg di zucchine trombetta
1 grossa cipolla bianca
2 uova piccole
4 cucchiai di parmigiano o grana grattugiato
250/300 gr di bietoline
80 gr di riso tipo "Roma" o per risotti
Sale, circa 2 cucchiaini

Preparazione:

Prepariamo la pasta:
Nella ciotola dell'impastatrice mettiamo la farina, aggiungiamo l' acqua e facciamo andare con le frusta k a bassa velocita' per un paio di minuti. Aggiungiamo quindi l'olio a filo e impastiamo finche' si forma la palla di impasto (incordatura). Lasciamo riposare una mezz'oretta, oppure in frigo (sino a tre giorni non risente).
Prepariamo il riso.
Su fuoco: Lessiamo il riso in acqua salata con 1 cucchiaino raso di sale, finche' non sara' cotto.  

In microonde: sciacquiamo bene il riso in un colino, finche' l'acqua sara' limpida, quindi versiamo il riso nel recipiente che poi andra' in microonde (ad es. e' perfetta la risottiera x microonde della Tupperware), aggiungiamo la quantita' d'acqua prevista nella confezione di riso, o se vogliamo andare sul sicuro, mettiamo 1 dose di riso e 3 di acqua (ad es: per 80 gr di riso 240 gr di acqua) e lasciamo cuocere completamente. NB: Il riso deve essere cotto, non al dente.
Tagliamo la cipolla a fettine sottili (preferibilmente con una mandolina, in modo che siano tutte uguali e si cuociano uniformemente), mettiamole in una grossa padella con circa 5 cucchiai di olio EVO e facciamo soffriggere un paio di minuti a fuoco medio.
Nel frattempo tagliamo le zucchine a rondelle sottili (1- 2 mm ) sempre con la mandolina, quindi aggiungiamo nella padella assieme alle cipolle.
Lasciamo soffriggere per 5 minuti, quindi aggiungiamo 1 mestolino di acqua, copriamo e lasciamo cuocere a fuoco lento per 10 minuti, quindi mescoliamo, aggiungiamo il sale e verifichiamo la cottura. Le zucchine dovranno essere cotte, ma non sfatte. 
Spegniamo il fuoco ed eventualmente servisse eliminiamo l'acqua di vegetazione.

Lessiamo le bietole, strizziamole e tagliamole a pezzetti.
Aggiungiamo anche queste alle zucchine e lasciamo freddare.
Quando le verdure saranno tiepide aggiungiamo il formaggio e le uova sbattute, quindi amalgamiamo il tutto.
Riprendiamo la pasta, tagliamola a poco piu' di metà e usiamo la parte piu' grossa per fare la base, quindi sistemiamola sulla spianatoia leggermente infarinata e stendiamola un po' col mattarello, dandole pressappoco la forma della teglia dove cuocerà.
Togliamo orologio, bracciale e quant'altro dai polsi e stendiamo la pasta con il dorso delle mani, come fa vedere perfettamente Vittorio del blog vivalafocaccia nel suo video:

Ungiamo bene la teglia e stendiamo la pasta sopra questa, stendendola anche negli  angoli. Rovesciamo il ripieno sulla teglia, livelliamo col dorso di un cucchiaio. 
Tagliamo la pasta in eccesso ad 1 cm oltre i bordi.


Prepariamo ora la seconda sfoglia che chiuderà la torta, seguendo lo stesso procedimento.
Poniamo il secondo strato di pasta sopra il ripieno, avendo cura di farlo sbordare leggermente oltre la teglia.
Sigilliamo i due strati di pasta pizzicandoli tra le dita, quindi rimbocchiamoli verso l'interno.
Dovrà risultare una sorta di cordoncino tutto attorno al bordo della teglia.




Spennelliamo con olio e bucherelliamo tutta la superficie con una forchetta, altrimenti la pasta si gonfierà durante la cottura e si cuocerà in modo non uniforme.
Lasciamo che si raffreddi un pochino prima di tagliarla a pezzi, quindi portiamo in tavola!


Suggerimento: Tagliata a pezzetti, anche sovrapposti a due a due, si possono presentare come deliziosi finger food.
 

Condividete le vostre esperienze, domande e suggerimenti per migliorare la ricetta, lasciando un commento qui sotto! 
Mandatemi le foto su: forchettaecucchiaino@ gmail.com.


Grazie!