23 novembre 2014

Torta ligure di riso e zucchine

 
Questa torta salata, tipica della Liguria - in particolare di Sanremo e dintorni- e' molto delicata, leggera ma anche molto gustosa.
Si prepara anche in modo piuttosto semplice, in quanto sia la sfoglia che il riso e le verdure si possono preparare il giorno prima per essere assemblate al momento della cottura.
E' molto versatile: si puo' presentare sia come antipasto o finger food, sia come merenda, come piatto unico o anche per secondo piatto.
Assolutamente da provare!

Ingredienti:Per una teglia di pasta 30x40 cm
Per la pasta:
200 gr di farina
100 gr di acqua tiepida
20 -25 gr di olio
5 gr di sale


Per il ripieno:
1 kg di zucchine trombetta
1 grossa cipolla bianca
2 uova piccole
4 cucchiai di parmigiano o grana grattugiato
250/300 gr di bietoline
80 gr di riso tipo "Roma" o per risotti
Sale, circa 2 cucchiaini

Preparazione:

Prepariamo la pasta:
Nella ciotola dell'impastatrice mettiamo la farina, aggiungiamo l' acqua e facciamo andare con le frusta k a bassa velocita' per un paio di minuti. Aggiungiamo quindi l'olio a filo e impastiamo finche' si forma la palla di impasto (incordatura). Lasciamo riposare una mezz'oretta, oppure in frigo (sino a tre giorni non risente).
Prepariamo il riso.
Su fuoco: Lessiamo il riso in acqua salata con 1 cucchiaino raso di sale, finche' non sara' cotto.  

In microonde: sciacquiamo bene il riso in un colino, finche' l'acqua sara' limpida, quindi versiamo il riso nel recipiente che poi andra' in microonde (ad es. e' perfetta la risottiera x microonde della Tupperware), aggiungiamo la quantita' d'acqua prevista nella confezione di riso, o se vogliamo andare sul sicuro, mettiamo 1 dose di riso e 3 di acqua (ad es: per 80 gr di riso 240 gr di acqua) e lasciamo cuocere completamente. NB: Il riso deve essere cotto, non al dente.
Tagliamo la cipolla a fettine sottili (preferibilmente con una mandolina, in modo che siano tutte uguali e si cuociano uniformemente), mettiamole in una grossa padella con circa 5 cucchiai di olio EVO e facciamo soffriggere un paio di minuti a fuoco medio.
Nel frattempo tagliamo le zucchine a rondelle sottili (1- 2 mm ) sempre con la mandolina, quindi aggiungiamo nella padella assieme alle cipolle.
Lasciamo soffriggere per 5 minuti, quindi aggiungiamo 1 mestolino di acqua, copriamo e lasciamo cuocere a fuoco lento per 10 minuti, quindi mescoliamo, aggiungiamo il sale e verifichiamo la cottura. Le zucchine dovranno essere cotte, ma non sfatte. 
Spegniamo il fuoco ed eventualmente servisse eliminiamo l'acqua di vegetazione.

Lessiamo le bietole, strizziamole e tagliamole a pezzetti.
Aggiungiamo anche queste alle zucchine e lasciamo freddare.
Quando le verdure saranno tiepide aggiungiamo il formaggio e le uova sbattute, quindi amalgamiamo il tutto.
Riprendiamo la pasta, tagliamola a poco piu' di metà e usiamo la parte piu' grossa per fare la base, quindi sistemiamola sulla spianatoia leggermente infarinata e stendiamola un po' col mattarello, dandole pressappoco la forma della teglia dove cuocerà.
Togliamo orologio, bracciale e quant'altro dai polsi e stendiamo la pasta con il dorso delle mani, come fa vedere perfettamente Vittorio del blog vivalafocaccia nel suo video:

Ungiamo bene la teglia e stendiamo la pasta sopra questa, stendendola anche negli  angoli. Rovesciamo il ripieno sulla teglia, livelliamo col dorso di un cucchiaio. 
Tagliamo la pasta in eccesso ad 1 cm oltre i bordi.


Prepariamo ora la seconda sfoglia che chiuderà la torta, seguendo lo stesso procedimento.
Poniamo il secondo strato di pasta sopra il ripieno, avendo cura di farlo sbordare leggermente oltre la teglia.
Sigilliamo i due strati di pasta pizzicandoli tra le dita, quindi rimbocchiamoli verso l'interno.
Dovrà risultare una sorta di cordoncino tutto attorno al bordo della teglia.




Spennelliamo con olio e bucherelliamo tutta la superficie con una forchetta, altrimenti la pasta si gonfierà durante la cottura e si cuocerà in modo non uniforme.
Inforniamo in forno già caldo a 180° per circa 15-20 minuti. Il tempo di cottura dipenderà dal forno, comunque la superficie della torta dovrà essere bella dorata, come si vede in questa foto:
Lasciamo che si raffreddi un pochino prima di tagliarla a pezzi, quindi portiamo in tavola!


Suggerimento: Tagliata a pezzetti, anche sovrapposti a due a due, si possono presentare come deliziosi finger food.
 

Condividete le vostre esperienze, domande e suggerimenti per migliorare la ricetta, lasciando un commento qui sotto! 
Mandatemi le foto su: forchettaecucchiaino@ gmail.com.


Grazie!